Select Page

Stampa 3D, sigilli di sicurezza falsificati!

Stampa 3D, sigilli di sicurezza falsificati!

SIGILLI FALSIFICATI PER MASCHERARE FURTI DI INTERI CARICHI DI MERCE NELLE SPEDIZIONI MARITTIME.

Probabilmente avete già sentito parlare dello sviluppo tecnologico denominato Stampa 3D. Degli oggetti tridimensionali vengono costruiti a strati con apparecchi a prezzi relativamente vantaggiosi. La fabbricazione, assistita dal computer, avviene partendo da uno o più materiali liquidi o solidi. Tali materiali specifici sono resine artificiali, materie plastiche, polveri ceramiche e metalli. Questa nuova tecnologia offre ulteriori possibilità nel campo della fabbricazione di prodotti. Purtroppo però non sono solo i fabbricanti seri e onesti che approfittano della procedura di stampa 3D. I vantaggi di questa tecnica sono già stati scoperti dalla criminalità organizzata.

Una ditta membro dell’Associazione Spedlogswiss ed il suo cliente sono rimasti vittima di una falsificazione e hanno gentilmente messo a disposizione le immagini qui riportate per sensibilizzare altri spedizionieri e importatori.

Un invio di prodotti farmaceutici è stato caricato nel contenitore da parte del trasportatore (“shipper’s load & seal“). Il contenitore fu munito di un sigillo di sicurezza intatto e di un sigillo della compagnia di navigazione. All’arrivo del contenitore presso il cliente finale vennero tolti i sigilli e aperto il contenitore. Una sorpresa spaventosa: la maggior parte della merce caricata nel contenitore era stata rubata. I sigilli originali erano infatti stati rimossi da qualche parte, durante il trasporto, la merce era stata rubata e il contenitore nuovamente munito di sigilli nuovi, ma falsi. Dagli accertamenti effettuati in seguito è emerso che i sigilli, falsificati in modo impeccabile, erano stati riprodotti con stampante 3D. Un’operazione che dura meno di dieci minuti!

About The Author

Leave a reply

Recent Tweets

Archivi

Categorie