Seleziona Pagina

Uno spirito libero nel complesso mondo delle spedizioni internazionali.

Uno spirito libero nel complesso mondo delle spedizioni internazionali.

WELCOME

Alessandro Borghi
Vice director

“Uno spirito libero nel complesso mondo delle spedizioni internazionali”

 

Cari lettori,

Siamo giunti all’undicesimo numero della nostra rivista nata nel 2015. In questi primi tre anni di attività, abbiamo potuto informare la clientela sui vari aspetti commerciali, economici, doganali con esempi chiari e semplici accompagnati da una dialettica comprensibile a tutti. Personalmente mi sento orgoglioso di aver dato, seppur in piccola parte, il mio contributo alla riuscita del nostro magazine che ha raggiunto le tremila copie di tiratura.

Per una realtà come la nostra, una piccola grande azienda ticinese, essere riusciti ad avere la possibilità di ospitare sulle nostre pagine esimi rappresentanti del mondo politico, accademico, finanziario, economico e industriale è indubbiamente motivo di grande orgoglio e prestigio; in ordine di pubblicazione ricordiamo che hanno collaborato: la Consigliera nazionale Roberta Pantani, il Prof. Sergio Rossi, l’Avv. Tito Tettamanti, il Consigliere nazionale Marco Romano, il direttore di A.Hartrodt Italia Maurizio Fasce, il Consigliere di Stato Norman Gobbi, l’ex Presidente di Astag Ticino Waldo Bernasconi, il CEO di Helsinn Dr. Riccardo Braglia, il Direttore dell’Ospedale Regionale di Lugano Ing. Luca Jelmoni, il Prof. Remigio Ratti, il Direttore di Hupac Bernhard Kunz e il Consigliere nazionale Fabio Regazzi; un sentito ringraziamento a tutti.

Questo, da un lato, deve darci lo stimolo a proseguire nel nostro cammino informativo e dall’altro a saper ricercare quelle tematiche (di interesse comune) che spesso diamo per scontate, ma che alla luce dei fatti non lo sono o addirittura non sono corrette.

Nell’era 4.0 dove “tutti” vogliono sapere “tutto” in tempo reale, riteniamo che sapersi approcciare alle numerose notizie e informazioni che ci “piovono” addosso, con un certo distacco e senso critico sia doveroso. Il rischio, infatti, di disinformare è dietro l’angolo. Per questo motivo, con umiltà e spirito critico verso noi stessi in prima battuta, cerchiamo nelle nostre riunioni di redazione (mi si passi il termine) di sviluppare la rivista che andrete a leggere ponendo i vari accenti su casi concreti; vagliando sempre le fonti da cui provengono e redigendo gli articoli con un taglio chiaro e di facile approccio, partendo però da dei casi o tematiche di per sé (molto) complessi.

Ritengo che questo, alla fine, sia il nostro “segreto”.

Per concludere, su questo numero troverete un articolo interessante dagli amici di Spediporto Genova, che, nella persona del Direttore Giampaolo Botta, darà un quadro generale sui recenti fatti di cronaca e la visione futura del principale porto commerciale del Mediterraneo.

Circa l'autore

Alessandro Borghi

Vice Direttore, SA Luciano Franzosini Chiasso

Lascia un commento

Recent Tweets

Archivi

Categorie